Wallet, le app per pagare col cellulare

Il wallet, come dice la parola stessa, è un portafoglio. Ma non il classico portafoglio in pelle da mettere in tasca. È un contenitore virtuale che risiede sul proprio telefono e su cui è possibile caricare tutte le carte di credito e di debito. Così per pagare al bar, al supermercato, al giornalaio o presso tutti gli esercenti che ne offrono la possibilità, è sufficiente avere con se soltanto lo smartphone.

Chi può utilizzare il wallet
Il funzionamento è molto semplice. La prima cosa è verificare che il proprio cellulare sia dotato di tecnologia Nfc (Near field communication). L’iPhone 6, per esempio, è abilitato all’Nfc, ma la casa di Cupertino ha deciso di limitarne l’utilizzo solo all’ApllePay, che in Italia però ancora non arriva. Se il proprio telefono è abilitato allora è possibile scaricarsi l’applicazione. Sul mercato ce ne sono diverse: c’è il wallet di Vodafone, per ora abilitato ai pagamenti solo con la SmartPass, una carta di pagamento ricaricabile integrata nel cellulare e realizzata dall’operatore telefonico in collaborazione con CartaSi e MasterCard; poi c’è il portafoglio virtuale di Banca Mediolanum, lanciato in contemporanea con la Mediolanum Freedom Easy Card, una carta prepagata sviluppata in collaborazione con CartaSi che, inserita all’interno del portafoglio consente i pagamenti tramite tecnologia Nfc; e ancora il Wow di Che Banca!, utilizzabile da tutti (anche da chi non è correntista Che Banca!) e su cui è possibile caricare le carte Mastercard, Visa, Visa Electron o collegare un conto PayPal

Come si usa il wallet
Una volta caricate le carte sull’apposita applicazione, il telefono è pronto per l’uso e abilitato ai pagamenti. Per completare un acquisto basterà aprire l’applicazione, selezionare lo strumento di pagamento, cliccare su paga e avvicinare lo smartphone al Pos contactless abilitato. Per i micro pagamenti inferiori a 25 euro la transazione si completa immediatamente; sopra i 25 euro, invece, è necessario inserire un codice Pin. Questa modalità di pagamento è consentita solo negli esercizi commerciali che espongono il simbolo contactless e che quindi sono dotati di un Pos con tecnologia Nfc.