Servizi online, fare una denuncia e richiedere un passaporto

Basta code allo sportello. Nell’era di Internet è giusto dire basta e sfruttare i servizi online. Oggi nel mondo virtuale si può fare davvero di tutto: una denuncia di furto, il rinnovo del passaporto e tutti quei documenti che fino a poco tempo fa ci costringeva a lunghe file all’Anagrafe, come un certificato di residenza o lo stato di famiglia. Le città stanno diventando sempre più digitali e tante cose è possibile farle dal computer, comodamente da casa, o in completa mobilità dal tablet o smarthpone.
Per molti enti la migrazione dallo sportello fisico a quello virtuale è iniziata diversi anni fa, e in alcuni casi ha visto il completo abbandono dello sportello fisico. È il caso dell’Inps, che offre più di 400 prodotti al cittadino e alle imprese esclusivamente online. Un trend dettato anche dalla costante crescita della “generazione virtuale”. A testimonianza che il futuro dei servizi alle famiglie e alle imprese sarà sempre dei servizi online. E le famiglie potranno godere di tutti i benefici relativi alla multicanalità, ovvero alla disponibilità di più canali per le più svariate operazioni. Niente più vincoli di orari, dunque, e più risparmio di tempo.

Denuncia online
Tra i principali servizi online ci sono anche quelli di polizia e carabinieri. Collegandosi al sito internet dei Carabinieri (https://extranet.carabinieri.it/DenunciaWeb/Default.aspx) è possibile avviare l’iter per sporgere una denuncia di furto o smarrimento a opera di ignoti. Presentandosi, poi, in un secondo momento alla stazione di riferimento sarà possibile accedere a una corsia preferenziale, risparmiando dunque tempo prezioso. Al momento, grazie ai servizi online è possibile fare una denuncia di furto o smarrimento solo per un’arma, un documento, una targa, un veicolo o un titolo/effetto. Anche la polizia offre lo stesso tipo di servizio, attraverso il sito https://www.denunceviaweb.poliziadistato.it/. Già da alcuni anni, poi, la polizia consente via web di richiedere o rinnovare il passaporto. Col servizio “Agenda passaporto”, disponibile all’indirizzo Internet https://www.passaportonline.poliziadistato.it/, è possibile scegliere il luogo, tra questura e commissariato, il giorno e l’ora per la consegna della documentazione e per la rilevazione delle impronte digitali, necessarie per il rilascio del passaporto biometrico, obbligatorio dal 2010.

Spedizioni via web
Anche Poste Italiane è attiva sul fronte dei servizi online: raccomandate, telegrammi e posta prioritaria possono essere spediti direttamente dal proprio computer. Sarà poi Poste Italiane ad assumersi l’incombenza della stampa, dell’imbustamento e della consegna al domicilio del destinatario. Sul sito di Poste Italiane, inoltre, è anche possibile monitorare lo stato della spedizione, oltre a poter utilizzare una rubrica online per memorizzare gli indirizzi e inviare con una sola operazione lo stesso documento a più destinatari. Per accedere ai servizi online delle poste bisogna registrarsi gratuitamente sul portale delle Poste (www.poste.it) e identificarsi tramite username e password.

Una PA digitale
Anche la pubblica amministrazione è sempre più presente sul web per rispondere alle crescenti esigenze del cittadino. L’eGovernment, inteso come erogazione di servizi online da parte della PA, rappresenta infatti un vero e proprio bisogno emergente. E gli Enti pubblici hanno risposto a questa crescente esigenza. Da Roma a Milano, via web è possibile usufruire di una moltitudine di prodotti, come i pagamenti elettronici (per esempio le multe e le imposte comunali), la gestione di pratiche, o ancora la richiesta di certificati anagrafici. Tutto per una burocrazie più snella e servizi online più efficienti.