Auto usate, risparmiare con le vetrine Internet

Nel mondo virtuale si può fare di tutto oggigiorno. Si può comprare il biglietto per un concerto, si può fare la spesa, oppure richiedere un prestito. E si può anche comprare l’usato, magari cercando e trovando un’auto o una moto di occasione. Per riuscirci è possibile affidarsi a siti generalisti come Subito.it ed eBay, oppure a vetrine specializzate e dedicate come AutoScout24.it. Affidandosi alle auto usate si riesce a risparmiare parecchio rispetto al prezzo di listino dell’autovettura. Ma per raggiungere l’obiettivo risparmio è fondamentale essere flessibili e non fermarsi alla prima offerta. Bisogna confrontare, visitare vari concessionari e soprattutto essere flessibili: se un determinato brand è troppo costoso si può anche optare per un veicolo di un’altra marca che presenti le stesse caratteristiche in termini di specifiche tecniche, accessori e comfort . E per risparmiare ulteriormente può essere utile allargare i confini geografici. Da questo punto di vista un valido aiuto arriva dai vari siti nati per favorire l’incontro di domanda e offerta, su tutto il territorio nazionale. Portali come Subito.it, AutoScout24, Kijiji (gruppo eBay), o ancora Secondamano.it, su cui è possibile trovare offerte di auto nuove, usate, a km zero, ma anche di auto d’epoca. La fruizione di questi portali è totalmente gratuita per i potenziali acquirenti. A pagare sono gli inserzionisti. Il funzionamento è semplice. Si accede al sito e con una semplice ricerca è possibile visionare le varie autovetture. E per restringere il campo di azione si può anche affinare la ricerca per località, modello, fascia di prezzo e altro. Una volta individuata l’autovettura, poi, basta mettersi in contatto con l’inserzionista, o tramite il numero di telefono, se reso visibile dal venditore, o attraverso il moduli di contatto messo a disposizione degli utenti.

Auto usate o a Km 0?
Scegliendo auto usate o a km zero si può risparmiare tantissimo. Le vetture a km zero, immatricolate direttamente dai concessionari per mantenere gli standard di vendita imposti dalle case produttrici, presentano sconti medi del 20%, anche se in alcuni casi la sforbiciata sul prezzo iniziale può arrivare fino al 40 per cento. Se da un lato, però, si può godere di una maggiore economicità e di disponibilità immediata, dall’altro lato si ha l’inconveniente di non poter “allestire” il veicolo in base alle proprie esigenze. Insomma, bisogna accontentarsi del modello così com’è, al pari delle auto usate, che però hanno prezzi ancora più convenienti, soprattutto se ci si rivolge a privati. Non è un caso che il 60% delle transazioni viene effettuato proprio tra privati.

Attenti al privato
Nell’acquisto di auto usate la vera discriminante è il prezzo. Ed è per questo che ci si rivolge soprattutto ai privati, che offrono prezzi migliori. Ma la prudenza è d’obbligo, soprattutto quando l’acquisto è a distanza. È sempre meglio non pagare in anticipo, anche se viene richiesto un piccolo contributo per bloccare l’autovettura. Inoltre, conviene vedere la vettura dal vivo e magari farla controllare da un meccanico di fiducia. E quando si fissa un appuntamento per visionare l’auto è consigliabile scegliere posti pubblici, evitando di portarsi contanti.

Se l’auto è d’importazione
Se invece si volesse optare per un’auto d’importazione, allora sarebbe meglio rivolgersi a un concessionario ed evitare il fai da te. Muoversi in autonomia, rivolgendosi a privati, potrebbe essere pericoloso. Sono molti gli aspetti da guardare, a partire dalle norme che regolano l’uscita dell’auto dal paese di provenienza. E se non si hanno le adeguate conoscenze i rischi potenziali sono amplificati.